Il monologo teatrale di Eleonora Pinzuti “Il mio posto era la ghiaia”, così Virginia Woolf in Una stanza tutta per sé per descrivere il ruolo assegnato alle donne nelle università inglesi. Oxford e Cambridge infatti erano precluse alle donne.

In quel libro oramai di culto, Virginia indagava le ragioni di una esclusione culturale e storica, materiale ed economica.

Eleonora Pinzuti, da scrittrice a sua volta, prende le mosse dalla Maestra e, attraverso memorie personali, una ricostruzione comica e tragica delle vicende della emancipazione femminile e brani scelti, ha tenuto la platea di ragazzi incollata alle sedie.

Il mio post era la ghiaia è infatti stato pensato, scritto e recitato appositamente per le scuole secondarie di primo e secondo grado, offrendo anche a Docenti e famiglie nuovi strumenti didattici ed educativi.

Portato già in Veneto e in Toscana, il monologo ha riscosso enorme successo, evidenziando come possa essere veicolata ai più giovani la Storia delle Donne.

La meraviglia di questo esperimento di scrittura è tutta negli occhi dei più giovani, in un ragazzo che ha chiesto

Cosa si può far per evitare la violenza sulle donne?

La risposta è stata spontanea

Educando giovani come te a sostenere le parità

 

Pinzuti a Teatro a Bientina

Pinzuti a Teatro a Bientina