“Mi racconti una storia di Donne” è arrivato al quinto anno consecutivo. Si tratta di un progetto che fa parte della offerta formativa de “Le Chiavi della Città”, finanziato dal comune di Firenze e coinvolge classi della infanzia, della primaria e della secondaria di primo grado. Eleonora Pinzuti è titolare del percorso per la Società Italiana delle Storiche.  L’intento è quello di parlare della storia di donne cancellate dai manuali e dai libri: dalla disegnatrice Brenda Champan alla pittrice Suor Plautilla Nelli, dall’aviatrice Amelia Earhart alla inventrice Anna Maksinski, dall’archeologa Maria Reiche, alla genetista Nettie Stevend.

 

 

 

Poiché l’identità soggettiva e la nostra storia personale e collettiva prendono forma attraverso la narrazione, parlare di questo a giovani e bambini/e è assai importante. A tal fine useremo i racconti per far emergere figure femminili cancellate o dimenticate e restituire, tramite la parola e il linguaggio, i vissuti e le esperienze professionali e personali di tutti i soggetti coinvolti nel percorso formativo. Combattere la violenza di genere passa infatti attraverso la cultura e la conoscenza.

 

Qui si possono trovare informazioni relative alle iscrizioni:

 

E qui il bello articolo di Costanza Baldini su In Toscana.

Ogni percorso è concordato con le e i Docenti a seconda delle esigenze curriculari. Inoltre è prevista, su richiesta, un incontro di restituzione e co-educazione con le famiglie.

Come ha detto un bambino nei feedback del percorso:

È incredibile che tante donne avevano fatto tanto e io non ne sapevo nulla

Questo ci guida: sapere, imparare e non tacere tutto quanto le donne hanno fatto.