A Spazio Costanza, ho  offerto un metodo, già esperito in varie regioni del Paese, su come bilanciare al meglio gli impegni professionali, familiari e di vita.

Fu Pirandello a coniare l’espressione (dal titolo di un suo libro) Uno, nessuno e centomila: in effetti le nostre identità sono multiple. Come donne siamo madri, compagne/mogli, figlie, sorelle, amiche, colleghe: siamo dirigenti, professioniste, lavoratrici. Siamo o vorremmo essere sportive, pittrici, musiciste.

«E il Tempo? Dove lo trovo il Tempo» mi chiede con un barlume d’ansia Giulia.

Ecco, serve lo strumento dell’HerPowerment: un blocchetto di indicazioni, un percorso di trasformazione che modifica la gestione del tempo perché muta il modo con il quale tu guardi a te stessa, alle tue ansie e ai tui sensi di colpa. Intendiamoci, niente è facile: eppure a Spazio Costanza molte donne sono uscite di là diversamente consapevoli.

Scrivimi o chiamami se ti va di avere, in via amicale, qualche consiglio: dico davvero. A me farebbe piacere.

E comunque ne parlerò molto spesso, di questo fantastico HerPowerment! A presto!